FusionDirectory serve agli Amministratori di Sistema che gestiscono un parco di computer e degli account utenti. Non c’é un numero minimo o massimo di quantità di sistemi o di account da gestire.

Il problema dell’amministratore di sistema

Infatti, un’infrastruttura é costituita da diversi componenti chiave:

  • Gli utenti (cognome, nome, password, e-mail, diritti di accesso)
  • I gruppi di utenti (lista precisa degli utenti esistenti)
  • I servers (descrizione, indirizzo IP, tipo di servizio in esecuzione)
  • Le Workstation (descrizione, indirizzo IP, lista dei software, licenze)
  • La telefonia IP (numero di telefono, segreteria telefonica)
  • I servizi Web (e-mail, servizio clienti …)

In un tale sistema informativo, il gestore deve affrontare una sfida complessa:

Come ottenere le informazioni giuste, nel posto giusto al momento giusto?

La creazione di un account é un buon esempio :

Un nuovo operatore ha bisogno di un account computer, ma molto spesso il servizio informatico é l’ultimo ad esserne al corrente.

  • Come creare un account nell’urgenza?
  • Dove si trovano tutti i dati necessari per crearlo?
  • Come posso essere certo che tutti i sistemi sono stati configurati correttamente per questa persona?
  • Come mantenere informazioni coerenti a tutti i componenti di un sistema informativo?
  • Come sapere quale postazione PC gli verrà assegnata?
  • Quali sono i bisogni in risorse software o di rete?

La risposta a queste domande é quella di utilizzare un unico repository per l’identità dei vari elementi del sistema informativo.

In effetti, l’uso di un tale sistema agevola il lavoro dell’amministratore:

L’amministratore di sistema non ha bisogno di inserire le informazioni di X in sistemi, a rischio di commettere errori. Una volta che l’amministratore ha completato per la prima volta le informazioni della directory, e sono i sistemi di X che cercano e recuperano le informazioni di cui hanno bisogno.

L’interesse di una directory

L’elenco delle identità in un sistema informativo dovrebbe essere strutturato con una minima ridondanza di informazioni per essere facilmente consultabile dalle applicazioni.Questa necessità di gestire le informazioni in modo unico e con un’applicazione standardizzata ha portato alla creazione di un tipo di server denominato “directory server”.

Questo server contiene soltanto i dati. Solo una piattaforma di archiviazione contiene i vari componenti di un sistema informatico. Esso permette di cambiare la creazione e l’eliminazione di tali dati tramite applicazioni di terze parti.

Noto anche come un server LDAP poiché il protocollo LDAP è lo standard che viene utilizzato per la presentazione di una identità ad altri servizi.

I servizi associati ad una directory

Come indicato precedentemente, una directory serve da base di archiviazione organizzata del contenuto di un sistema d’informazione. Questa directory fornisce tutti i servizi necessari al buon funzionamento del sistema d’informazione purché il servizio abbia la capacità di utilizzare nativamente questa directory.

Possiamo citare anche i seguenti servizi che possono esssere associati a questa directory:

  • Utenti e gruppi per l’accesso alle risorse di rete
  • DNS / DHCP per l’accesso al network
  • Antivirus / antispam per controllare la posta elettronica
  • Elenco del telefono per trovare rapidamente  un corrispondente
  • Una directory tipo pagine bianche per trovare facilmente un corrispondente

La gestione quotidiana di una directory

La parola chiave nella gestione di una directory é “semplicità”. Una directory deve essere gestita da persone che non hanno padronanza del sistema informativo nel suo complesso.

Quando viene creato un account, il creatore non dovrebbe più intervenire in altri posti per creare cose come l’account di posta elettronica, la home directory o anche l’account sulla rete intranet. E’ la directory che si occupa della diffusione dei dati rendendoli disponibili al servizio di terzi.